Il progetto di Cultura e Professione per l’ENPAP

0

PennaSulla scorta dell’esperienza più che decennale maturata nell’amministrazione,  Cultura e Professione presenta una squadra di colleghe e colleghi per la realizzazione del Progetto che qui sinteticamente vi presentiamo.

Sistemi di Controllo e Garanzia

  • Revisione dello Statuto e di tutti i Regolamenti per introdurre ovunque le condizioni per il controllo degli atti della maggioranza, con procedure di voto (a 2/3 o 3/5 delle preferenze) che garantiscano sempre la presenza della minoranza in ogni nomina
  • In particolare per la nomina dei tre Sindaci, ogni membro del Consiglio di Indirizzo potrà esprimere solo due preferenze su tre per garantire l’elezione di un Sindaco di minoranza
  • Vincolare maggiormente l’operato del Presidente al Consiglio di Amministrazione e dare attuazione allo Statuto valorizzando il ruolo di indirizzo vincolante del Consiglio di Indirizzo Generale
  • Specificare nei Regolamenti e nello Statuto le forme per realizzare la piena circolazione delle informazioni e degli atti tra gli organi statutari
  • Vicinanza temporanea delle riunioni degli Organi; diritto di presenza alle riunioni del Consiglio di Indirizzo Generale di tutti gli Amministratori e non solo del Presidente
  • Divieto di candidatura per chi è oggetto di indagini della Magistratura
  • Introduzione del vincolo di ineleggibilità per i componenti degli organismi dopo due mandati, indipendentemente dall’organismo in cui si è stati eletti
  • Elaborazione di un codice etico per i membri del CIG e del CdA

 

Trasparenza:

  • Favorire l’accesso agli atti e pubblicazione integrale di verbali e delibere
  • Pubblicazione on-line dei curricula dei consiglieri e dei membri degli Organi
  • Pubblicazione del Bilancio (consuntivo e preventivo) in forma integrale e semplificata
  • Redazione del Bilancio Sociale
  • Adozione di un meccanismo di consultazione degli iscritti in relazione a decisioni di particolare rilevanza
  • Informazione pubblica su gare d’appalto, bandi di acquisizione di beni e servizi, servizi di consulenza agli iscritti

Risparmio ed Efficienza

  • Lavorare per la drastica riduzione del numero dei componenti del Consiglio di Indirizzo Generale (ad oggi 44!)
  • Diminuzione delle indennità, regolazione dei gettoni di presenza e abbassamento dei tetti di spesa (diarie) del Presidente e dei Consiglieri degli Organi
  • Adozione della Carta dei Servizi contenente l’indicazione dei tempi massimi di evasione delle richieste
  • Rafforzamento dei servizi on-line, della comunicazione con gli iscritti (bilaterale), semplificazione delle procedure, potenziamento orario dell’assistenza telefonica
  • Analisi organizzativa degli Uffici e formazione del personale
  • Approfondita analisi del portafoglio investimenti dell’Ente per diversificarlo in modo più razionale: ridurre l’esposizione sull’immobiliare (immobili e fondi immobiliari) e diversificare la componente titoli
  • Oltre all’obiettivo di rivalutazione indicato dal Ministero, garantire un incremento del montante contributivo superiore all’inflazione
    • Abolizione di ogni impostazione vessatoria dell’Ente, riducendo al minimo le sanzioni
    • Azioni legali miranti ad evidenziare e correggere discrepanze del sistema previdenziale
    • Rafforzamento della cooperazione con l’ADEPP (Associazione degli Enti di Previdenza Privati) e con l’EMAPI (per migliorare le assistenze e le assicurazioni)
    • Proporzionalità in tutti gli Organi della rappresentanza tra liberi professionisti e dipendenti.

Strategia degli Investimenti

Proposte di revisione a Ministeri o Governo

  • Modulazione delle aliquote contributive a seconda dell’età e del reddito prodotto
  • Utilizzazione dei risparmi di gestione a favore del montante contributivo complessivo
  • Possibilità restituzione del montante al raggiungimento dell’età pensionabile
  • Riconoscimento ai fini dell’anzianità degli anni intercorsi tra l’istituzione della professione di psicologo e l’istituzione dell’Ente.

Servizi agli Iscritti – Potenziamento delle funzioni di Welfare

  • Creazione di un completo sistema di Assistenza
  • Incremento delle convenzioni in ambito sanitario, assicurativo, finanziario e per l’acquisizione di beni
  • In particolare sostituzione dell’attuale Assicurazione Sanitaria Integrativa con una più efficace, efficiente, solidaristica
  • Creazione o adesione a Fondi Pensione per il rafforzamento di forme di previdenza complementare
  • Sostegno alla competenza previdenziale: invio ai nuovi iscritti di opuscoli informativi sull’Ente e la Previdenza; organizzazione di incontri periodici nei tre Collegi, in sinergia con gli ordini territoriali
  • Creazione di una collana editoriale destinata all’aggiornamento tecnico-scientifico e normativo
  • Creazione di un servizio di informazione/consulenza relativo ad opportunità di supporto e finanziamento per iniziative imprenditoriali e professionali
  • Sviluppo di iniziative a sostegno dei nuclei familiari degli iscritti in materia di istruzione e viaggi di studio
  • Creazione di un Fondo a sostegno dello start up di imprese professionali –Associazioni, Cooperative- con prestiti a tassi agevolati
Share.

About Author

Comments are closed.